mercoledì 25 febbraio 2015

Meteoropatia





















Il lunatico  è un anima in pena,
gode del vino ,
e delle donne
sta a suo agio sugli allori, 
ma può essere un bluff;
patisce il tempo dei cieli, gli inferni
cammina sui vetri
come un veggente
non compra mai caviale perché non è sicuro sia quello autentico
non compra mai caviale maggiormente perché tutto il suo 
cervello è un ventre di pesce
infinito.

E si mordicchia le unghie
E custodisce sempre
una specie di sepolcro

Amor mio lunatico - né buio e fedi -
il clima ti sferza in una danza 
mirabolante.
Ben sai.
E i capelli del cristo delle madri
grondano preghiere________________per la sera.
__________

Ma quando scrive poesie e quando scrive
la lista della spesa, il mio
amore è Lucifero
che invece scrive uno specchio__ 
che si chiama pazzia, frustando gli onagri
di Giove sugli occhi;


il mio riflesso di vaga 
fanciulla.





3 commenti:

I COMMENTI SONO IN MODERAZIONE.
SARANNO PUBBLICATI SOLO DOPO MIA LETTURA.
GRAZIE, ELIA